Categoria: recensioni

Semplicemente grazie… A big thank you…

thank you

Ho appena ricevuto una telefonata… una telefonata che mi ha fatto decidere di chiudere il mio laptop per qualche minuto per dire a ognuno di voi Grazie!

Mentre tutta la casa editrice lavora per darvi il cofanetto della trilogia dei privilegi più l’inedito che ho voluto scrivere per augurarvi delle serene vacanze estive, e mentre io lavoro per scrivere un nuovo romanzo, arriva la notizia dei successi che abbiamo fatto quest’anno. Sì, perché ogni successo mio, dalla pubblicità su Panorama a ogni recensione meravigliosa fino ad arrivare alle vendite pazzesche di cui ho avuto notizia proprio ora, è merito non solo del duro lavoro che c’è dietro la stesura di un libro, della sua lavorazione per trasformare un manoscritto in un romanzo, ma è merito VOSTRO!

So che siete stati tantissimi ad acquistare la trilogia, per ora solo in italiano, che, però, sarà disponibile in INGLESE a breve… mi avete amato in tanti paesi, dall’Europa agli Stati Uniti… Con un abbraccio di quelli più dolci vi mando un saluto.. E, se foste interessati, scrivetemi a vivianaaks.aks@gmail.com e sarò lieta di spedirvi copie firmate o anche solo chiacchierare con voi…

Un grandissimo abbraccio.

La vostra Viviana A.K.S. ❤

I have to say thank you to all my English friends, just because your support is the best demonstration of love I could see…

I know you’re probably waiting for the English trilogy’s version and I’d like to say you it’s coming.

I really appreciate your unconditional love to me.

A big hug to you all, wherever you are, from England, to Switzerland, up to United States. Everyone of you is important for me!

Also, if you’d like to do little talks with me or get a signed copy, write me at vivianaaks.aks@gmail.com . I’d love to answear you!

With love and a hug,

Your Viviana A.K.S. ❤

Snow on the Sahara

privilegio series

Buongiorno mio meraviglioso mondo!

Oggi vi lascio il link del booktrailer della #trilogiadeiprivilegi.

https://www.youtube.com/watch?v=rMN7zxLPDZk

Non a caso la canzone usata per lo stesso è Snow on the Sahara…così, come nel pensiero giapponese, fuoco e ghiaccio possono essere creazione o distruzione.

Snow on the SaharaAnggun

Only tell me that you

Still want me here

When you wander off out there

To those hills of dust

And hard winds that blow

In that dry white ocean alone

But to stand with you in a ring of fire

I’ll forget the days gone by

I’ll protect your body and guard your soul

From mirage in your sight


If you hopes scatter like

The dust across your track

I’ll be the moon that

Shines on your path

The sun may blind our eyes

I’ll pray the skies above

For snow to fall

On the Sahara


If that’s the only place

Where you can leave your doubts

I’ll hold you up

And be your way out

And if we burn away

I’ll pray the skies above

For snow to fall

On the Sahara


Uh oh uh oh uh

Uh oh oh oh oh oh


Just a wish and I will

Cover your shoulders

With veils of silk and gold

When the shadows come

And darken your heart

Leaving you with regrets so cold


If you hopes scatter like

The dust across your track

I’ll be the moon that

Shines on your path

The sun may blind our eyes

I’ll pray the skies above

For snow to fall

On the Sahara


If that’s the only place

Where you can leave your doubts

I’ll hold you up

And be your way out

And if we burn away

I’ll pray the skies above

For snow to fall

On the Sahara

On the Sahara

Neve sul Sahara   Anggun

Dimmi soltanto che tu

Continuerai a desiderarmi qui

Quando ti allontanerai da qui

Verso quelle colline di sabbia

E i forti venti che spirano

In quell’oceano bianco e deserto

Ma pur di stare con te all’inteno di un cerchio di fuoco

Dimenticherò che i giorni se ne vanno

Proteggerò il tuo corpo e starò di guardia alla tua anima

Dai miraggi che si offriranno alla tua vista


Se sperassi di disperderti come

La polvere sulle tue orme

Sarò la luna che

Splende sul tuo sentiero

Il sole potrà accecarti gli occhi

Pregherò i cieli a noi superiori

Di far scendere la neve

Sul Sahara


Se quello è l’unico luogo

Dove potrai trovare risposta ai tuoi dubbi

Ti terrò sospeso

E sarò la tua via di salvezza

E se noi verremo bruciati via

Pregherò i cieli a noi superiori

Di far scendere la neve

Sul Sahara


Uh oh uh oh uh

Uh oh oh oh oh oh


Solo un desiderio ed io

Coprirò le tue spalle

Con veli d’oro e seta

Appena le ombre caleranno

E oscureranno il tuo cuore

Lasciandoti con un rimpianto così gelido


Se quello è l’unico luogo

Dove potrai trovare risposta ai tuoi dubbi

Ti terrò sospeso

E sarò la tua via di salvezza

E se noi verremo bruciati via

Pregherò i cieli a noi superiori

Di far scendere la neve

Sul Sahara


Se quello è l’unico luogo

Dove potrai trovare risposta ai tuoi dubbi

Ti terrò sospeso

E sarò la tua via di salvezza

E se noi verremo bruciati via

Pregherò i cieli a noi superiori

Di far scendere la neve

Sul Sahara

Sul Sahara

Nel pensiero generativo giapponese, il legno  alimenta il fuoco, il fuoco  crea la terra con la cenere, la terra  genera il metallo, il metallo  raccoglie l’acqua e l’acqua  alimenta il legno.

In quello distruttivo, invece,  il legno  divide la terra, la terra assorbe l’acqua, l’acqua spegne il fuoco, il fuoco  scioglie il metallo, il metallo abbatte il legno.

Fuoco e ghiaccio. Pensiero positivo e negativo sin scontrano. In ogni realtà, in ogni epoca, il bene e il male convivono, si mescolano. Finché restano in  equilibrio, l’ordine regna, quando, invece, l’uno prende il sopravvento sull’altro, il caos porta lo scompiglio.

Nel pensiero buddista, il ghiaccio è la coesione, il Fuoco, il calore.

Certo, penserete voi, il fuoco scalda. E la coesione? Di sicuro il ghiaccio rappresenta la coesione. Le molecole d’acqua, congelandosi, grazie alla sua particolare struttura chimica, si assemblano e occupano più spazio. Una catena di milioni di strutture atomiche pronte a legarsi per proteggere la vita, così come hanno fatto all’inizio dei tempi.

Suite ghiaccio per i vostri affetti, fuoco per i dolori e le delusioni. Possiate vivere congelando i sentimenti, gettando ghiaccio sulla distruzione del fuoco e possiate essere fiamme d’amore verso la devastazione del gelo di alcuni cuori.

Con affetto.

la vostra Viviana A.K.S. ❤

Sam e Jaide si vestono di Natale!

pubblicità natale privilegio1pubb natale privilegio2pubb natale privilegio3recensionimessaggio chiaramessaggio luana

Questo Natale che viene avrà un sapore leggermente aspro… io sono tendenzialmente una donna che non si ferma, non si arrende, cade e si rialza… non voglio crescere dei figli incentrati sui pregiudizi, l’odio, l’indifferenza, l’egoismo, perché credo fermamente che se il mondo oggi soffra, sia proprio a causa di questi mali… così come credo che non sia un caso se ormai quasi cinque anni fa presi una matita dopo un sogno e cominciassi a scrivere questa trilogia New adult creando una storia d’amore ed eros che affrontasse, al contempo, tematiche che oggi sono attualissime!

Mi piace pensare che Sam e Jaide dovevano dare voce al futuro, quel futuro che io dedico a ogni adulto di domani…

In questo mondo flagellato dalle ingiustizie più disparate, perseguitato da una società patriarcale in parte marcata, Jaide e Samantha personificano il bene e il male, gli opposti, le differenze tra due mondi, restando, comunque, due ragazzi con sogni e attese come tutti.

Confronteranno culture e credenze, trovandosi discordi su tanti punti di vista che alla fine, però, li uniranno.

I loro caratteri forti e decisivi e le loro culture così distanti faranno vivere a entrambi delle situazioni affascinanti, talvolta al limite del razionale. Arriveranno a dover fare i conti, entrambi, con il loro passato, per poter affrontare il presente e cambiare radicalmente il futuro. E lo faranno attraverso un lungo e appassionante viaggio.

Conosceranno emozioni che non hanno mai vissuto prima, passando da un’attrazione a una repulsione e viceversa fino alla fine, quando entrambi riusciranno a trovare un delicatissimo equilibrio, reso troppo precario, purtroppo, dalla realtà che li vede completamente incompatibili, da una società dura e intransigente e forse, anche, da pregiudizi e da paure di essi stessi nei confronti di un sentimento talmente forte da renderli vulnerabili.

Saranno proprio la voglia di cambiamento, il coraggio nell’affrontare le sfide vincendo timori, insidie e preconcetti, accompagnati e spinti dall’amore, che faranno riscoprire a loro e a un mondo oppresso, inasprito e incattivito, la voglia e la semplicità dello stare insieme e del condividere, con un unico denominatore comune, il rispetto.

Ed è in questa storia, a tratti futuristica, in altri erotica, coinvolgente e appassionante e, molto probabilmente, molto fantascientifica che si svolgono le vicende più inaspettate e incredibili.

Il loro viaggio inizierà a Cambridge e continuerà tra l’assurda modernità e la semplice bellezza di dune desertiche, costeggiate da oasi da sogno, degli Emirati Arabi Uniti. Eppure, quel viaggio iniziato con molti dubbi e parecchie insidie nascoste non terminerà lì, ma prenderà altre vie, sempre più affascinanti, come la ventosa isola di Man, la Terra Santa, tra storia e conoscenza delle loro rispettive religioni, che, invece di allontanarli, li avvicineranno di più. Sì, perché in quei luoghi avvolti da aure di mistero e pace comprenderanno di essere molto più uguali di quanto paia. E, così, il viaggio continuerà sulla via della conoscenza, in India sulle orme di un profeta, per continuare nel Brunei dietro le quinte di un vero harem, ma anche nella sempre intramontabile e immancabile Italia, prima di giungere alla verità che inevitabilmente li porterà a incontrarsi in una curiosa ex-clave all’interno dell’Oman, per finire, infine, nel paese del fuoco e del ghiaccio, l’Islanda, con il suo irresistibile e romantico richiamo.

E, così, dovranno intraprendere percorsi difficili e tortuosi attraverso un viaggio non solo reale ma anche interiore, tra confini inesplorati e luoghi lontani, impervi ma soprattutto sconosciuti, perché abbattere il doloroso muro del silenzio, dell’indifferenza, della diseguaglianza e dell’ignoranza, sarà complicato. Eppure non impossibile.

Perché nessuno vive senza rispetto, speranza e amore.

Perché tutti, in fondo, abbiamo bisogno di essere perdonati.

Perché nessuno debba mai più lottare per alcun diritto che, invece, possiede dalla nascita.

E’ a tutti gli uomini e le donne di domani che dedico l’ultimo libro, Privilegio Assoluto, nella speranza che gli adulti di oggi seminino insegnamenti di gioia, speranza, fede e rispetto. Quello che vi auguro è di camminare, in un futuro non tanto lontano, sulla Terra della Pace, frutto del dono dell’Amore. A voi e a chi verrà dopo di voi, buona vita!

Mi raccomando, a #Anataleregalaunlibro , di qualsiasi genere… regalerai cultura, la base per la libertà!

Domani, invece, vi regalerò un disegno… Flowers for the future vi dice qualcosa? 😉

 

Un abbraccio.

La vostra Viviana A.K.S. ❤

LA LUCE DELLA SPERANZA

storia-damore-300x282

Cosa significa “diversità”?

Ogni giorno accendiamo la TV, ormai invasa da gente che urla, che reclama qualche diritto in nome di non si sa bene cosa e noi, spesso stanchi dopo una giornata passata al lavoro tra alti e bassi, cominciamo a prendercela con qualcuno. Qualcuno che non è come noi.

Perché prendersela con qualcuno è più semplice che cercare di capirlo.  Qualche volta, invece, come un miraggio vero, si trovano storie di immenso coraggio, dove l’amore sembra l’unica vera arma.

Sì, perché se dovessimo tutti farci la guerra continuamente, il mondo dove andrebbe a finire? Nel nulla più totale.

Quando eravamo bambini all’asilo ci insegnavano a fare pace con il bambino con cui stavamo litigando (o strappandoci i capelli) perché solo facendo “pace” avremmo trovato una soluzione.

Bene, io mi chiedo: dove sono finiti quei bambini? perché crescendo sembra più facile imbracciare un’arma piuttosto che stringersi una mano?

Se prima le cose per cui si litigava potevano essere una bambola o una scatola di pennarelli, ora le cose per cui si litiga, o peggio, si fanno guerre, sono le differenze culturali. Possibile che non ci sia il modo per abbattere queste barriere fantasma e darci tutti una mano? Io credo profondamente nel rispetto e nella convivenza. Perché spesso i pregiudizi sono figli dell’ignoranza e se non diamo modo a chi è diverso da noi di capire, facendo in modo che anche l’altro ci ascolti e ci comprenda, allora questo mondo stolto finirà con l’annientarsi da solo.

Ecco perché anche una favola, con un fondo di verità, può diventare strumento di comunicazione e di speranza.

Speranza che un domani parole come “pregiudizio”, “diversità” e “intolleranza” cessino di esistere su ogni vocabolario di ogni lingua!

Uscite, viaggiate, concedetevi tempo per scambiare due chiacchiere con il vostro vicino, di qualsiasi religione o razza esso sia, non restate nel buio!

TROVATE INFO SU PRIVILEGIO PERICOLOSO, un romanzo che incanta e che lascia il segno, così come è stato definito dalle lettrici, E L’AUTRICE:

UNA MAGIA CHE APRE UNA STRADA VERSO IL MERAVIGLIOSO IGNOTO

mani_al_tramonto

Il Signore ascolta le preghiere di coloro che chiedono di dimenticare l’odio. Ma è sordo a chi vuole sfuggire all’amore.

(Paulo coelho, Monte Cinque)

Quando finalmente schiocca la scintilla, e l’attrazione diventa riconoscibile, allora ogni cosa del nostro lui diventa stupenda. Ogni sorriso rischia di mandarci KO e perfino respirare la sua stessa aria diventa un privilegio.

Eppure sappiamo di chi ci stiamo inconsapevolmente innamorando? Sarà il principe azzurro perfetto oppure un uomo capace di farci provare le emozioni più controverse della nostra vita? Lo conosciamo davvero? E’ giusto quello che stiamo provando?

Non lo sapremo se non proviamo a vivere la storia. nessuno di noi sa come andrà una determinata storia, ma una cosa è certa. Se non ci proviamo, mai lo sapremo.

Anche se quello che c’è da chiedersi è: Se mi innamorassi del nemico, cosa farei? E se fosse quel nemico a innamorarsi di me?

TROVATE INFO SU PRIVILEGIO PERICOLOSO, un romanzo che incanta e che lascia il segno, così come è stato definito dalle lettrici, E L’AUTRICE: